Categorie prodotti

Approfondimenti

Nuozi Zaini Rucksack: passione e protezione
18/07/2016
 
Billingham: borse fatte per durare

Billingham è un marchio famoso per la qualità delle sue borse morbide per fotografia. Scopriamo qualcosa di più sulle caratteristiche di queste borse apprezzate dai fotografi di tutto il mondo.

08/10/2013
 

Suggerimenti

Come pulire la vostra Billingham

Spesso i fotografi preferiscono una borsa Billingham usata e che mostri i segni di tutte le sue battaglie rispetto a una borsa pulita e nuova; tuttavia se si desidera restituire alla propria borsa un aspetto più curato, il modo migliore è seguire alcuni consigli degli esperti Billingham.
08/10/2013 Onnik Pambakian
 

Approfondimenti

Billingham: borse fatte per durare

Billingham è un marchio famoso per la qualità delle sue borse morbide per fotografia. Scopriamo qualcosa di più sulle caratteristiche di queste borse apprezzate dai fotografi di tutto il mondo.




Billingham è un marchio storico nel mondo delle borse per fotografia: nasce infatti nel 1973 come azienda familiare, e tale rimane tutt’ora.
Nasce e cresce con uno scopo: realizzare borse eleganti e resistenti, e per farlo sceglie solo materiali di prima qualità, utilizzandone al massimo le caratteristiche naturali, e si serve di una manodopera altamente qualificata per perseguire un altissimo standard di qualità.

Ecco perché le borse Billingham hanno inserti in ottone massiccio inglese, cuoio primo fiore proveniente dalla Spagna ed i migliori tessuti impermeabili.

La maggior parte dei materiali sono realizzati in esclusiva per Billingham: alcuni semplicemente per il colore, altri per lo speciale processo di fabbricazione o le finiture richieste. Quando Billingham non riesce a reperire sul mercato l’esatto materiale di cui necessita, provvede a progettarlo e commissionarlo secondo le proprie esigenze e i propri standard qualitativi.

Billingham lavora a stretto contatto con i propri fornitori per assicurare, consegna dopo consegna, il mantenimento dei rigorosi standard di qualità e, se possibile, il miglioramento.

Tutti i materiali sono testati per verificare l’adesione allo standard: un esempio è il Martingale test, illustrato nella fotografia in basso qui a fianco, che misura la capacità del tessuto di resistere all’abrasione.

Nella fotografia più in alto invece è illustrato il test Maeser, durante il quale il tessuto Billingham Stormblock viene bagnato con grandi quantità d'acqua per più di 100.000 volte: il test è positivo solo se non una goccia d’acqua ha attraversato il tessuto, il quale viene quindi confermato come impermeabile secondo gli standard e idoneo alla produzione Billingham.

Tela
Le tele usate da Billingham sono sempre state impermeabilizzate con gomma naturale (come le originali Macintosh). Recentemente la tela tradizionale è stata sostituita dalla tela StormBlock, di cui parlavamo sopra, che consiste in uno strato waterproof, sviluppato da Billingham, inserito a sandwich fra due strati di tela. Il risultato è una tela altrettanto impermeabile della precedente ma più sottile e leggera - riducendo così il peso delle borse senza comprometterne le prestazioni. È anche maggiormente resistente al sole e all'ozono.


Per la maggior parte delle borse la tela Stormblock fornisce tutta la protezione necessaria. Tuttavia, per incontrare le esigenze di chi necessita robustezza e leggerezza ancora maggiori, Billingham ha presentato la nuova ed esclusiva tela FibreNyte, raccomandata ai fotografi professionisti che hanno bisogno di un tessuto ancor più resistente, per un utilizzo in condizioni estreme.

Il materiale è completamente sintetico e presenta un'eccellente resistenza all'abrasione, pur rimanendo elastico e morbido al tatto.
FibreNyte è una tela in nylon 1000 denari dalle altissime prestazioni in fatto di resistenza, è unito ad una fodera in poliestere con gomma butile Billingham StormBlock, e pesa il 10% in meno rispetto ai tradizionali tessuti Billingham.
FibreNyte significa anche più colore: i coloranti aderiscono meglio alle fibre, per cui non sbiadiscono nel tempo: il nero rimane nero e il Khaki rimane Khaki.

Qualsiasi tela scegliate, il trattamento impermeabilizzante è integrato e non necessita di essere ripristinato per usura.

Le fodere interne sono in materiale anti-pelucchi, per garantire che non lascino fibre o pelucchi che possano entrare a contatto con l'equipaggiamento, e hanno anch'esse un trattamento idrorepellente.

Cuoio
Billingham utilizza solo cuoio primo fiore proveniente dalla Spagna, il migliore. Viene trattato con la massima cura e selezionato per le diverse applicazioni secondo le sue proprietà naturali: alcuni pezzi sono più forti se tagliati nella direzione della venatura, altri sono più morbidi e adatti a piegarsi intorno agli angoli arrotondati. In ogni borsa sono utilizzati diversi tagli della pelle, scelti in base alle caratteristiche richieste in ogni singola applicazione.
Il cuoio viene trattato a mano, con soluzioni vegetali e anilina per dare il caratteristico colore biscotto, e infine con un un sottile strato di cera o in alcuni casi di grasso. Questo processo è utilizzato per esaltare la naturala ricchezza del cuoio e non per nascondere segni o cicatrici che sono naturali caratteristiche del cuoio.

Ottone
Le fibbie e gli inserti sono tutti in ottone massiccio, per una ragione molto semplice: non arrugginisce. Col tempo, si può ossidare e creare una patina, che agisce da strato protettivo e previene il deterioramento - al contrario dell'acciaio che, anche se trattato, può essere attaccato dalla ruggine. Inoltre, al contrario degli inserti in plastica non teme il freddo o il caldo e non si rompe se incidentalmente ci si siede sopra.
Tutti gli inserti sono rifiniti a mano, quindi non troverete angoli vivi o asperità che possano ledere la tela (o graffiare il proprietario).
A seconda della finitura richiesta gli inserti sono laccati o placcati nichel.
Anche rivetti e borchie, laddove il loro inserimento ha lo scopo di rinforzare punti sottoposti a tensione, sono realizzati in ottone massiccio. Le borchie utilizzate nel sistema Quick Release hanno un profilo accuratamente studiato per permettere uno sgancio rapido quando richiesto, ma assicurare una chiusura salda quando la falda è chiusa.

Zip
Le chiusure a zip standard non sono sufficienti per l'uso quotidiano in una borsa fotografica. Le zip utilizzate da Billingham sono da 8 mm, in cui i denti della catena sono integrati, e non cuciti, al loro nastro di supporto. Il risultato è una chiusura non solo più robusta, ma anche più piatta e quindi a minor rischio di abrasione.

Schiuma anti-urto
Per proteggere l'equipaggiamento all'interno della borsa le pareti sono imbottite con schiuma a celle chiuse, realizzata con  elementi chimici inerti, che non interferiscono con l'emulsione fotografica o con la delicatezza dell'equipaggiamento. Ogni pezzo di schiuma è tagliato con precisione per garantire protezione da urti e isolamento termico. Trattandosi di schiuma a cellule chiuse non si inzuppa nè trattiene umidità. Ha anche un'ottima galleggiabilità, ciò significa che una borsa Billingham vuota non affonda!

Design
La protezione fornita da una borsa morbida Billingham è il risultato dell'uso attento delle schiume a cellule chiuse e la duttilità intrinseca della tela Billingham StormBlock, mentre gli inserti SuperFlex mantengono telecamere e obiettivi protetti e separati gli uni dagli altri. Questi ultimi sono stati progettati in modo da spostarsi quando spinti, permettendo alla borsa di adattare la propria forma attorno a chi la indossa.

Forma e rigidezza della borsa derivano dal modo in cui tessuti sono tagliati e le finiture cucite in modo che possa mantenere la forma in modo naturale.
I pannelli della borsa vengono tagliati in modo da avvantaggiarsi dell’intrinseca capacità del materiale di resistere all’usura e allo stress causato nel tempo dal peso delle fotocamere.

Le borse quindi non sono solo resistenti ma anche morbide e adattabili alla corporatura del portatore.

Cuciture a mano
La prime borse Billingham erano tutte in pelle e totalmente cucite a mano - anche gli inserti in ottone - con più di 1000 cuciture. Erano realizzate con punteruolo, uncino, filo e cera d'api. Le borse attuali sono realizzate con l'ausilio di macchine da cucire (guidate da operatrici specializzate) per la maggior parte delle cuciture, tuttavia si ricorre alla tradizionale cucitura a mano laddove la macchina non riesce a lavorare un materiale a causa del suo spessore o della complessità della lavorazione.